Una specialità sarda: le seadas

Nel periodo estivo la Sardegna è una delle mete più amate e frequentate dai turisti italiani e non. I suggestivi panorami, le acque cristalline, la macchia mediterranea incontaminata e le specialità culinarie sarde rendono la vacanza indimenticabile. Personalmente, sono stata impressionata positivamente dagli innumerevoli piatti tipici che si possono assaporare.

Innanzitutto, il simbolo della Sardegna è la birra Ichnusa. Questa è la birra che si beve ovunque in Sardegna, da nord a sud il monopolio è della birra con l’effige dei Quattro Mori. Sorseggiare l’Ichnusa e assaporare i Guttiau snack in spiaggia ammirando un tramonto è un’esperienza che anche i non è amanti della birra devono provare.

Uno dei piatti che mi è rimasto particolarmente impresso per la sua bontà sono le seadas, e per questo vi propongo la deliziosa ricetta.

 Ingredienti:

  • mezzo chilo di farina;
  • un etto di burro;
  • tre etti di formaggio fresco o di mozzarella macinati;
  • scorze di limone;
  • un po’ di miele o zucchero.

 Preparazione:

  1. Impastate la farina con uova, acqua e sale;
  2. Lavorate la pasta e fatela assorbire con il burro;
  3. Preparate delle sfoglie e ricavatene dei dischi del diametro di circa 15 cm;
  4. Ponetevi sopra una manciata di formaggio e scorza di limone ben tritata;
  5. Sovrapponete un altro disco di pasta uguale;
  6. Friggete l’impasto in olio caldo e toglietelo non appena diventa dorato;
  7. Cospargete il piatto con miele o zucchero.

 

seadas

 

Elisabetta Fassina

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s