Masterchef: parlando con i protagonisti

“Masterchef Italia” è il talent show culinario che ha incantato milioni di italiani. Cibo, sfide e giudici d’eccezione hanno reso lo show un piatto prelibato ed allettante tanto per i media quanto per gli spettatori. Uno dei suoi ingredienti di successo sono i talentuosi concorrenti che in ogni puntata si cimentano in intrepide sfide.

1452119248-giudici-masterchef5

Ho avuto il piacere di incontrare due di loro: Gigi, giovane studente di Design che nel suo breve percorso ha mostrato brio e grinta, e Alida, seconda classificata, che dall’inizio alla fine ha dato prova della sua passione e del suo indiscutibile talento culinario.

Quella per la cucina, è un passione recente per Gigi. Una scoperta avvenuta per amore. La sua ragazza non sapeva cucinare così per stupirla si è presentato da lei con dei gamberi e qualche altro ingrediente: il piatto è venuto così bene da stupire entrambi! Da lì ha continuato a cucinare cimentandosi piano anche in piatti più ricercati. Ha capito che la cucina è espressione di amore e di idee, e dopo tanti piatti sbagliati, ma anche giusti, ha deciso di candidarsi. Prima di ciò c’erano solo piatti da studenti, cene per amici e una storia d’amore con Giovanni Rana che, come ricorda, non si è ancora conclusa.

Per Alida invece è andata diversamente. Fino a 6 anni fa non aveva mai messo piede in cucina, ma una carbonara, semplice ed al contempo gustosa, ha fatto scattare in lei la passione. Dopo quel piatto ha iniziato a cucinare, partendo dalle cose semplici fino a piatti complessi in cui, in alcuni casi, aggiungeva anche il suo personale tocco. Questa passione era ormai così evidente che il fidanzato l’ha candidata di nascosto a Masterchef, scelta che non ha scatenato pochi litigi, ma che si è rivelata di enorme successo.

Purtroppo per lei non c’è stata la vittoria, ma la seconda posizione. Non una sconfitta, ma una scossa di carica che le ha fatto capire che aveva ancora qualcosa da dare e le ha dato stimolo per mettersi alla prova. Per lei ci sono varie proposte in gioco, ma sicuramente la cucina sarà il suo futuro. Per cucinare serve passione e, al contrario, Gigi crede di non averne abbastanza per farne un lavoro. Per lavorare in un vera cucina serve dedizione assoluta perché il ritmo è massacrante. Il mondo televisivo è intenso e stressante, con un carico emotivo immenso e sempre la pressione del giudizio. Un mondo che riflette un po’ quello della cucina di cui con Masterchef i concorrenti hanno avuto un assaggio.

original-u-equilibrio-e-sinestesie-19054932-1-ita-it-alida-alle-prese-con-il-menu-equilibrio-e-sinestesie-jpg

Ogni piatto viene provato mille volte fino alla perfezione. Alida ne è consapevole, dopo una critica sulla cottura della palamita,l’ha riprovata a cucinare 20 volte. Di questa sua dedizione se ne è accorto anche Cracco, che l’ha spronata e bacchettata per tutta la stagione, e Bastianich che la proteggeva. Per Gigi invece la cucina è creatività, ogni piatto è a se e non lo riprova mai più di due volte. Ha ancora molto da imparare e durante lo show lo chef Canavacciuolo è stato molto paterno nei suoi confronti cercando sempre di consigliarlo per fargli fare meglio.

Nonostante i giudici siano diventati un po’ degli “showmen”, si tratta pur sempre di uomini carismatici che con battute e piatti lanciati riescono a creare simpatie ed antipatie, ma soprattutto ad ingaggiare l’attenzione dello spettatore. Tra di loro Canavacciuolo è colui che si è distinto maggiormente per la sua umanità. Lo chef che ogni giorno, nonostante il programma prima, chiudeva il suo “Villa Crespi”.

All’interno del programma si sono formati gruppetti, come in una qualsiasi società, ma alla fine nonostante l’idea data dalla tv erano tutti amici. La telecamera riprendeva la loro vita per tutto il giorno ed alla fine mostrava solo alcuni pezzetti trasmettendo l’idea che voleva gli spettatori avessero. Creava dei personaggi e delle dinamiche sociali in cui il pubblico si potesse immedesimare. Dietro le quinte non c’erano però particolari inimicizie ed i concorrenti si aiutavano tra loro. Gigi ed Alida sono stati compagni di banco e lui la definisce come “la secchiona da cui vorresti copiare” ed in questo caso lei lo lasciava fare.

masterchef-5-concorrenti_980x571

Entrambi sono ragazzi molto creativi. Gigi ha un talento spiccato da speaker radiofonico ed una passione per la musica rap, soprattutto i giovani italiani. Anche a Masterchef ogni mattina infilava le cuffie e ballava nonostante la sala fosse piena di gente. Recentemente si è anche interessato ad un’iniziativa che consiste nella raccolta definitiva di cibo, un po’ provocatoria perché riguardante anche cibi non commestibili, come una foto di un millefoglie di pizza creata con i cartoni stessi.

Ad Alida interessa molto l’arte, andare alle mostre e realizzare sculture. A Luglio, per esempio, si è cimentata nella costruzione di una nuova scultura che consiste in un basamento di gesso in cui sono piantate delle figure di uomini create con fili di ferro. Sono tutti vuoti, vicini, ma tutti rivolti in differenti direzioni. L’0pera vuole esprimere il concetto di società moderna, in cui ognuno di noi è vicino, si può raggiungere chiunque e tutti sanno tutto di tutto, sottolineando come nonostante l’intercomunicazione ci sia in realtà un abisso a dividerci. 

Ora Gigi sta continuando il suo percorso da giovane creativo ed Alida sta spiccando il volo tra trasferte in oriente, show-cooking ed un nuovo programma tutto per lei, Alida teen chef.

Auguriamo il meglio a questi due giovani talentuosi ed aspettiamo di vedere il continuo delle loro avventure.

Victoria Oliva

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s