Ansia E Stress: Quando La Dieta Diventa Alleata

Ansia e stress sembrano essere i denominatori comuni della vita dai ritmi frenetici che caratterizza la nostra società. Il malessere psicofisico è un nemico conosciuto da molti e spesso risulta difficile da combattere. Tuttavia, ancora una volta, una sana e corretta alimentazione può correre in nostro soccorso.

Non mi riferisco ovviamente a disturbi di ansia generalizzata o attacchi di panico, da intendersi come vere e proprie patologie a livello medico, ma piuttosto ad ansia e tensioni conseguenti ad una scorretta gestione dello stress o eccessive pressioni giornaliere. Cominciamo dal presupposto che chi è vittima dello stress tende ad alimentarsi in modo scorretto: alcuni lamentano la cosiddetta “chiusura dello stomaco”, altri, invece, si caratterizzano per la fame nervosa, consumando i pasti in modo disomogeneo e assolutamente irrazionale. Seguire ritmi ed orari prestabiliti, invece, è qualcosa di fondamentale per mantenere un buon equilibrio.

Passiamo ora alla dieta, alleata importante nella guerra contro i disturbi di carattere psicofisico. Molti biologi nutrizionisti propongono una vera e propria “dieta anti-stress”, essa prevede:

1. Il consumo di molta frutta e verdura, alternandone tipi e colori diversi. Le verdure a foglia verde come spinaci, broccoli, lattuga, radicchio verde apportano potassio, utile contro il senso di spossatezza, stanchezza e confusione mentale. Carote, peperoni, zucca, pomodori sono ricchi di vitamina A, mentre gli agrumi contengono vitamina C, per combattere le infezioni, in quanto lo stress spesso indebolisce il sistema immunitario dell’individuo. La dose giornaliera di frutta e verdura può essere assunta in molti modi diversi, il che permette anche di sbizzarrirsi con ricette gustose: una spremuta di arancia o pompelmo a colazione, un’insalatona condita nei modi più svariati a pranzo, una macedonia o una centrifuga di frutta/verdura fresca a merenda e il gioco è fatto;

2. Sono consigliati i cereali integrali, i quali contengono: magnesio per combattere ansietà e affaticamento mentale, zinco per migliorare la capacità di concentrazione e selenio per stimolare il sistema immunitario;

dieta2

3. La carne bianca come pollo e tacchino è preferibile alle carni rosse; anche il pesce, ricco di omega 3, è certamente un buon alleato per “vivacizzare” il sistema nervoso centrale;

4. E’ sconsigliato il consumo di carboidrati la sera, in quanto producono eccessivo affaticamento nello smaltimento da parte del soggetto;

5. Per i più golosi anche il cioccolato fondente, puro, senza latte o zuccheri aggiunti, può essere un’arma di battaglia. Il cioccolato, infatti, riduce il cortisolo, ormone dello stress e produce serotonina;

dieta3

6. Sconsigliato l’eccessivo consumo di caffè o di qualsiasi altro prodotto contenente caffeina, la quale provoca irrequietezza. Il caffè può essere sostituito con altre tipologie di bevande calde, per quanto riguarda invece la sua capacità di “dare energia all’individuo” si può ricorrere ad integratori alimentari su consiglio di farmacisti o personale esperto;

7. Contro l’insonnia, prima di coricarsi, può essere utile una tisana a base di passiflora, questa pianta favorisce il rilassamento e può essere unita a camomilla o tiglio, a seconda dei gusti personali.

dieta-4

Martina Borghi

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s