Vanilla Bakery

Da grande appassionata della cultura statunitense e di tutto ciò che la riguarda, sono sempre alla costante ricerca di nuovi posti e cibi che, anche in Italia, mi facciano sentire nella “mia America”. E questa volta mi sono ritrovata da Vanilla Bakery a Milano!

vb1

Questo locale è una vera e propria chicca e vale davvero la pena spostarsi dal centro per fare una pausa qui. Ancor prima di varcarne la soglia, vi ritroverete in un mondo a sé, molto diverso dalla maggior parte dei locali meneghini. Già all’esterno, infatti, i suoi tavolini bianchi un po’ bon ton, i disegni stilizzati qua e là, quelle casettine bianche che arredano la vetrina e il praticello all’inglese fanno subito atmosfera.

vb3

La prima volta che sono entrata mi sembrava di essere tornata bambina. Le pareti rosa e verde menta, le scritte di legno bianco, le casette in miniatura, i cuscini a cuore, qualche tenero orsacchiotto sparso sulle poltrone e le magnifiche torte a più piani già mi avevano stregato. La mia prima impressione è stata quella di entrare in un mondo sospeso, quasi fatato e che vagamente mi ricordava la tipica stanza per bambini di una casa americana.

E il menù non è da meno! Offre un grande scelta di tipici piatti statunitensi, dai classici intramontabili come pancakes, donuts, scrambled eggs, eggs benedict, hamburgers e bagels fino a proposte un po’ meno scontate come pancakes salati, mac&cheese, jambalaya, salmon pie e crabcake solo per citarne alcuni. Ma chiaramente da Vanilla Bakery è impossibile ignorare i dolci, in particolare le loro bellissime e stravaganti torte realizzate per ogni evento e stagionalità e i loro cupcakes, che oltre a essere deliziosi si distinguono per le decorazioni nient’affatto banali. Potrete trovare quelli con gli Oreo o con KitKat, altri pieni di brillantini o fiorellini (ovviamente, commestibili!)…Insomma, in una parola, divini. Come se tutto ciò non fosse abbastanza, qui si preparano anche Frappuccini al caramello, caffè al cioccolato, smoothies di ogni tipo e per i patiti americani anche bevande come Dr. Pepper, Cherry Cola, Vanilla Cola e Pomegranate Green Tea.

vb6

Un locale di questo tipo non può che nascere da una grande passione. E’ la passione di Cristina (la proprietaria) e del suo staff per il cibo e la cultura d’oltreoceano. D’altra parte, un progetto di questo tipo deve anche porre una grande attenzione al dettaglio. Per questo prima di intraprendere l’attività, Cristina e i suoi collaboratori hanno passato diverse estati a seguire corso di cucina negli States in modo da mantenersi fedeli alle ricette originali. Inoltre, il locale stesso è stato curato in ogni dettaglio per coinvolgere il cliente in un’esperienza a 360 gradi, perfino organizzando eventi per le festività americane, come Halloween, Thanksgiving e Independence Day.

vb2

Come dice lei stessa: “Ogni angolo del locale, ogni piatto inserito nel menù, ogni ingrediente e ogni decoro di zucchero sono stati scelti con amore e passione e speriamo che questa cura arrivi a voi e vi faccia sentire coccolati e viziati come solo il buon cibo può fare.”

vb4 

L’amore, la passione e l’intuizione di Cristina non si sono fermati comunque a Milano. Ha infatti già avviato a un progetto di franchising per esportare Vanilla Bakery a Doha e a Dubai. Sarà di sicuro un successo!

Francesca Freschi

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s