Skiathos: tradizione e modernità

La Grecia.

Terra di colonizzatori, di conquiste, di viaggiatori. Terra dai mille sapori, dalle tradizioni più svariate e culture ancora più diverse. Quest’estate, dal primo all’otto Agosto, ho avuto il piacere di trascorrere una settimana a Skiathos, piccola isola Greca a sole tre ore di volo dalle coste Turche. Ciò che più mi ha affascinata di questo piccolo polmone greco così sconosciuto a noi turisti, rispetto a grandi isole come Mykonos, è stato senza dubbio il connubio perfetto fra una cucina tradizionale, legata alle origini, ed una più moderna, in linea con quel piacere culinario ricercato dai consumatori più sofisticati.

E così, tra splendide spiagge dall’acqua cristallina – come Koukounaries, Megali Ammos, Aselinos e Lalaria – e a deliziosi piatti da assaporare ad ogni pasto, la settimana sull’isola famosa (assieme a Skòpelos) anche per aver ospitato il film “Mamma Mia” con Meryl Streep, è volata in un battito di ciglia.

La cucina greca è ricca di pietanze deliziose e prelibate. Essa si caratterizza, innanzitutto, per un vasto assortimento di antipasti. Questi, serviti su piccoli piattini detti meze, precedono le portate principali. Di solito, si inizia con una buona fetta di Feta, tipico formaggio bianco, servito con cipolla cruda, pomodori, cetrioli, origano e olio. In alternativa, la Feta può essere anche fritta; quest’ultima, viene portata in tavola con salsa di aceto balsamico. Squisita!

1.png

Come accompagnamento agli antipasti è impossibile non provare la tipica e più famosa salsa greca: la tzatziki, fatta di yogurt, aglio e cetrioli. Oltre a quest’ultima, la melitzanosalata è la salsa a base di melanzane, più densa della precedente, ma ottima per soddisfare i turisti attenti alla linea.

2

Sempre a base di melanzane si compone uno dei pasti greci più tipici: la moussaka. Per noi italiani è un po’ come sentirsi a casa, in quanto questa pietanza ricorda le tipiche lasagne della nonna e, allo stesso tempo, anche la classica parmigiana. La moussaka è infatti la fusione di questi due piatti: le melanzane vanno a sostituire la pasta gialla delle lasagne italiane, tuttavia sono anch’esse cotte nel forno assieme al ragù, besciamella e formaggio. Queste, vengono anche usate nella melitzana salata, un condimento contenente cipolle, peperoni, aglio e origano. Infine, possono essere anche avvolte nella pastella, come le zucchine, servite poi nel piatto accanto alla salsa tzatziki.

3

Nella cucina greca anche la carne è molto apprezzata. Quello che ho potuto difatti notare a Skiathos è come l’isola non sia terra di pescatori, ma come sia la carne (di agnello, capretto, pollo, maiale e coniglio) l’ingrediente che più sembra soddisfare i palati degli abitanti del luogo e dei vari turisti. Due, in particolare, sono le pietanze più popolari.

La prima, è il souvlaki. Servito nei fast food e nelle bancherelle di strada è caratterizzato da spiedini di carne, talvolta alternati a verdure, cotti sulla brace o sulla griglia. La carne poi può essere accompagnata da riso o dalle tipiche salsine. Alternativamente al souvlaki, si può ordinare un gustosissimo gyros. Quest’ultimo prevede che la carne sia infilzata su uno spiedo verticale che gira su se stesso (da qui il nome del piatto), e appena lo strato di carne in superficie è cotto, viene tagliato in piccole striscioline. Se consumato arrotolato nel tipico pane-piadina pita, il piatto prende il nome di pita gyros.

4

Come in quasi tutti i paesi che si affacciano sul Mediterraneo, i dolci greci sono caratterizzati da miele, spezie e frutta secca. Tuttavia, essi si consumano prevalentemente a colazione, rispetto al classico dessert italiano che si preferisce consumare nel dopo cena.

6

Ciò che caratterizzata l’isola di Skiathos e la Grecia in generale, sono le taverne. Piccoli locali posti nell’entroterra e sulla costa, dove poter gustare le classiche pietanze sopra citate. Tra quelle da me visitate consiglio in particolar modo la taverna Sklithri, in riva al mare, davanti all’omonima spiaggia. Le pietanze che questo locale propone sono di qualità eccelsa. Il locale è caratterizzato da tovaglie a righe bianche e blu, con un lungo pergolato che affaccia sul mare.

5

Stefania Comunello

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s