Agroittica Lombarda: una storia di eccellenza italiana

                                         ccc.jpg

A Calvisano, nel mezzo della pianura bresciana, le acciaierie Feralpi sono una solida realtà da più di quarant’anni. Ma ancor di più sembra esserlo Agroittica Lombarda, la società di itticoltura italiana ai vertici mondiali della produzione di caviale che alle acciaierie deve, curiosamente, la propria esistenza. Le pure acque di risorgiva di Viadana, la località del comune di Calvisano dove si trova Agroittica, infatti, una volta sfruttate per raffreddare l’acciaio, raggiungono una temperatura ideale per allevare alcune specie ittiche pregiate, tra cui varie specie di storione. E’ dagli anni novanta che Agroittica, con il brand Calvisius, produce differenti tipologie di caviale di ottima qualità e, ad oggi, con 113 impiegati e un fatturato che ha raggiunto quasi i 33,5 milioni di euro, Agroittica Lombarda S.p.A. ne è il maggiore esportatore al mondo, con più del 95% delle 25 tonnellate annue prodotte che raggiunge i mercati esteri.

home_06_spaghetti

L’allevamento degli storioni comporta un ciclo produttivo estremamente lungo, che può arrivare fino ai 18 anni, da cui derivano gli alti costi che per molto tempo hanno reso l’allevamento degli storioni impraticabile; ma la pesca indiscriminata e il bracconaggio, apparentemente più remunerativi, hanno causato l’estinzione di diverse specie e ridotto il loro habitat, dimostrando che, per poter continuare a consumare caviale, l’allevamento è l’unica via percorribile.

Per quanto sulla qualità del caviale proveniente da allevamento siano state gettate molte ombre da chi manteneva forti interessi sulla commercializzazione del caviale proveniente da stock selvatici, numerose analisi hanno dimostrato la superiorità qualitativa di molti caviali provenienti da acquacoltura, specialmente quelli di Agroittica Lombarda che, in virtù degli ottimi risultati qualitativi ottenuti, dal 2013 esporta anche in Russia i propri prodotti. Tracciabilità della produzione, severi controlli dell’ambiente di allevamento e della qualità dell’acqua, dell’alimentazione e del grado di maturazione ottimale della femmina sono i punti di forza di una società come Agroittica, a cui va aggiunta la continuità fisica tra l’ambiente di vita e lo stabilimento di lavorazione come ulteriore punto a favore.

Le acque che vengono utilizzate per l’allevamento sono sorgive e vengono trattate in grandi vasche che trattengono interamente le sostanze organiche consentendo così uno scarico pulito, dettaglio non da poco, considerando che da queste vasche passano più di 250 mila esemplari l’anno. Il benessere di ciascun pesce è fondamentale per la qualità della carne e per il caviale che gli storioni producono: per questa ragione l’alimentazione è bilanciata e basata su farine non geneticamente modificate.

30bdf512-40e2-11e5-a6d2-d8f2ee303642.jpg

Filiera eco-friendly al 100%, utilizzo della tecnologia RFID (Radio frequency identification) per seguire tutte le fasi di lavorazione, alimentazione equilibrata e acque purissime hanno permesso ad Agroittica di essere certificata dai sistemi più autorevoli e di essere insignita del riconoscimento Friend of the Sea, nonché nel 2014 del Premio Rosa Camuna, ricevuto dal presidente della Regione Lombardia per la sostenibilità del suo modello industriale. Agroittica Lombarda S.p.A. è un esempio dell’eccellenza alimentare del made in Italy nel mondo, che merita di essere valorizzato.

Stefano Grassini

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s