Grappa Nonino: distillatori dal 1897

Nonino è una nota distilleria friulana, fondata da Orazio Nonino a Ronchi di Percoto nel 1897 all’insegna della qualità, innovazione, ricerca e soprattutto passione ed amore per il proprio lavoro. La distilleria rappresenta oggi uno dei marchi più prestigiosi del panorama enogastronomico italiano.

nonino.png

La famiglia Nonino ha accompagnato la storia della grappa nel suo percorso da bevanda simbolo della Grande Guerra ed epopea degli alpini a prodotto da intenditori. L’azienda di famiglia è stata oggi ereditata da tre donne, le sorelle Nonino, che ricoprono tutte il ruolo di Amministratore Delegato della distilleria.

 Alla fine degli anni ’70, Gianola e Benito Nonino, discendenti del fondatore, si resero conto di come la grappa fosse considerata una bevanda “da osteria” e venisse così “snobbata” dai consumatori che iniziavano allora a preferire cibi più raffinati. I due, mossi dalla volontà di risollevare l’immagine di questa bevanda, iniziarono a sperimentare nuovi metodi di distillazione per riuscire a produrre una grappa senza eguali. Il primo Dicembre del 1973 venne così creata la prima Grappa Montevitigno, distillando separatamente le vinacce dell’uva Picolit (vitigno autoctono friulano a bacca bianca) e dando avvio alla nuova era della grappa.

nnnnn.jpg

 Altra svolta che segna la storia dell’azienda friulana è la distillazione dell’uva intera con la creazione dell’Acquavite d’Uva ÙE® Picolit. Interessante è sapere che, per sottolineare l’importanza del traguardo, i Nonino chiesero a Venini, Maestro Vetraio in Murano, di soffiare a mano volante una preziosa bottiglia con inserita una Murrina raffigurante il grappolo d’uva.

 nn.png

Il metodo di distillazione della Nonino è tutt’ora unico. La famiglia prende parte e controlla personalmente ciascuna fase del processo di produzione, dalla selezione delle vinacce alla distillazione con utilizzo di alambicco a vapore. Il rispetto della tradizione è uno degli elementi chiave che contraddistingue il successo e la qualità della grappa Nonino.

Nel 1975 Gianola e Benito Nonino decidono di istituire il “Premio Nonino”, per salvare antichi vitigni autoctoni friulani ormai in via di estinzione e valorizzare la vita contadina. Ogni anno, verso la fine di Gennaio, vengono difatti premiati filosofi, scrittori, scienziati in qualche modo mossi da un forte amore e legame con la terra e la tradizione.

premio.jpg

 La distilleria Nonino ad oggi esporta il 40% della propria produzione ed è presente in 58 paesi in tutto il mondo. Alla pubblicità predilige le degustazioni che consentono al pubblico di provare direttamente le proprie grappe invitando i clienti a Percoto stesso, per poter comunicare direttamente la qualità della propria produzione.

nnnni.jpg

L’International Herald Tribune, così come il New York times nel 2003, ha dedicato alla famiglia Nonino l’articolo “A dinamo and her daughters turn leftovers to gold” riportandolo in prima pagina. 

Federica Benelli

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s